Cerca

Il Women 20 ha bisogno dell’opinione delle giovani donne: cosa aspetti a partecipare?

13 Gennaio 2021 | Opportunità
Il Women 20 ha bisogno dell’opinione delle giovani donne: cosa aspetti a partecipare?

Per favorire la partecipazione e l’inclusione, il processo decisionale del G20 è stato arricchito nel corso degli anni con il coinvolgimento di “attori sociali”, che si riuniscono nei “Engagement Groups”.

Questi si occupano di differenti tematiche, di grande interesse per i lavori del G20. Imprenditoria, lavoro, gioventù, empowerment femminile, politiche urbane, sviluppo sostenibile e lotta contro le disuguaglianze. Questi gruppi conducono i loro lavori in modo indipendente rispetto ai Governi, presentando formalmente alla Presidenza le loro raccomandazioni prima del Vertice finale. Vi abbiamo già parlato nei giorni scorsi della possibilità di partecipare e di essere protagonista attivo nell’ambito dello Youth20 .. ma le occasioni non finiscono qui!

Tra gli engagment group ufficiali c’è Women20 (W20) composto da donne rappresentanti dei venti paesi più industrializzati, impegnate nella società civile sul tema della parità di genere e women empowerment.

W20 nei giorni scorsi ha lanciato una serie di incontri e di consultazioni con associazioni e gruppi di interesse italiani per ricevere input e raccomandazioni sugli argomenti più all’avanguardia legati all’empowerment femminile.

Le consultazioni con i rappresentanti della società civile sono dirette dalla presidente del W20 Linda Laura Sabbadini, dalla W20 Sherpa Martina Rogato e dal capo delegazione del W20 per l’Italia Elvira Marasco.

Le priorità che emergeranno dalle consultazioni saranno successivamente inserite nella bozza del comunicato, un documento di raccomandazioni che il W20 discuterà con più di 70 delegati internazionali durante un evento di calcio – off online il prossimo febbraio.

′′ La comunità internazionale – ha dichiarato Elvira Marasco – sarà chiamata, in questo momento particolare, a mostrare coraggio e ambizione per superare le sfide imposte dall’attuale crisi pandemica, partendo dalle donne. Sono metà della popolazione mondiale e vittime di disuguaglianze e discriminazioni ′′

Le giovani donne hanno quindi la preziosa occasione di fornire il proprio contributo che sarà sicuramente determinante per delineare il presente ed il futuro in tema di empowerment femminile.

Vi invitiamo quindi ad inviare le vostre proposte, cliccando qui  

NewsLetter

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle iniziative del mondo ANG