Cerca
Erasmus+

Erasmus+

A partire dal 1° gennaio 2014 e fino al 2020 l’Agenzia Nazionale per i Giovani è l’ente attuatore in Italia del nuovo Programma della Commissione Europea ERASMUS+ esclusivamente in merito al settore GIOVENTU’ (YOUTH).

Erasmus+ è un programma dedicato alla Formazione, Istruzione, Gioventù e Sport, che viene gestito in Italia da tre enti diversi:

  • Settore Gioventù: Agenzia Nazionale per i Giovani
  • Settore Istruzione: Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE
  • Settore Formazione: Agenzia Nazionale Erasmus+ INAPP

Per lo Sport si demanda direttamente alla Commissione Europea

I tre enti in Italia, come richiesto dalla Commissione Europea, hanno realizzato un sito unico dedicato all’intero Programma, disponibile all’indirizzo www.erasmusplus.it.

La presente sezione sul sito di Agenzia Nazionale per i Giovani raccoglie le principali informazioni e documenti per partecipare al Programma, settore Gioventù. 

Il capitolo Gioventù, al quale non è possibile partecipare a titolo individuale, è rivolto a tutti i giovani, tra i 13 ed i 30 anni, a prescindere dal loro grado e livello di scolarizzazione. Consente infatti di fare un’esperienza di mobilità (attraverso ad esempio scambi di giovani o servizio volontariato europeo) per acquisire conoscenze e competenze spendibili nel mercato del lavoro presentando progetti nell’ambito dell’educazione non formale ed informale a cui possono partecipare anche i giovani con minori opportunità. Infatti l’inclusione sociale, insieme alla promozione della cittadinanza europea, rappresenta una priorità di questo capitolo.

Accanto a queste le finalità del capitolo sono: promuovere la partecipazione alla vita democratica in Europa e al mercato del lavoro la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, la solidarietà; favorire miglioramenti della qualità nell’ambito dell’animazione socioeducativa; integrare le riforme politiche a livello locale, regionale e nazionale e sostenere lo sviluppo di una politica in materia di gioventù basata sulla conoscenza e su dati concreti e il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale, in particolare mediante una cooperazione politica rafforzata; accrescere la dimensione internazionale delle attività nel settore della gioventù e il ruolo degli animatori socioeducativi (youth worker) e delle organizzazioni giovanili quali strutture di sostegno per i giovani.

NewsLetter

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle iniziative del mondo ANG