Cerca

Erasmus+: risultati del Round 2, Azioni chiave KA105 e KA347

24 Luglio 2020 | Erasmus+
Erasmus+: risultati del Round 2, Azioni chiave KA105 e KA347

Con la valutazione dei progetti presentati il 7 maggio nelle Azioni Chiave KA105 e KA347, seconda scadenza dell’anno, prosegue il 2020 rispetto alle attività dell’Agenzia Nazionale per i Giovani per continuare ad offrire opportunità di crescita per i giovani.

Nel secondo round dell’anno si impegnano € 2.854.206,00 per finanziare 140 progetti approvati sul totale di 514 progetti presentati in queste due Azioni, pari ad un tasso di approvazione e finanziamento superiore al 27% delle proposte pervenute.

In particolare, per le azioni di mobilità europea, si impegnano € 2.608.808,00, di cui € 1.803.801,00 per progetti di scambi di giovani e € 805.007,00 per progetti di mobilità degli animatori socioeducativi. Tali risorse consentiranno lo svolgimento di 84 progetti di scambio e di 40 progetti di mobilità degli animatori socioeducativi, mentre 6 progetti prevedono entrambe le tipologie di attività, per un totale di 130 progetti approvati.

I progetti approvati nella KA105, tra scambi e mobilità, consentiranno a circa 4.425 persone di partecipare ad attività a valenza europea che riguardano direttamente i giovani. Una attenzione specifica, pari al 35% circa dei partecipanti, è stata dedicata alle frange più deboli della popolazione giovanile e infatti 78 persone rientrano nell’ambito di coloro che hanno dei bisogni speciali e 1520 saranno persone con minori opportunità.

Relativamente all’Azione Chiave di Dialogo strutturato KA347, l’Agenzia impegna € 245.398,00, finanziando in questo caso 10 progetti che coinvolgeranno direttamente 2.837 partecipanti, di cui 322 sono persone con bisogni speciali e 1.054 con minori opportunità.

Dal punto di vista geografico rispetto ai 140 progetti approvati il 46% dei progetti si svolge nel Sud e nelle Isole, il 32% nel Nord e il 21% nel Centro Italia. Le regioni che hanno avuto il maggior numero di progetti sono Sicilia, Lazio, Lombardia, Piemonte, e Puglia. In tutte le regioni italiane, ad eccezione di Molise, Val d’Aosta e Trentino-Alto Adige, si riscontra un attivismo giovanile che consente di avere almeno un progetto approvato. E pertanto si può affermare che il Programma Erasmus + è presente in tutta Italia.

Il 36% dei beneficiari dei progetti approvati è alla propria prima esperienza nel Programma Erasmus+.

Dal punto di vista dei temi trattati dai progetti approvati i più frequenti sono partecipazione giovanile (14%), Inclusione ed equità (12%); Creatività e cultura (9%), ambiente e cambiamento climatico (7%) cittadinanza responsabile e partecipazione civica (6%), e cittadinanza europea (6%).

Pubblichiamo di seguito i risultati della valutazione:

NewsLetter

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle iniziative del mondo ANG