Cerca

Be Your Hero, Corinaldo riparte dai giovani tre anni dopo i fatti di Lanterna Azzurra

3 Giugno 2021 | Comunicati stampa ANG
Be Your Hero, Corinaldo riparte dai giovani tre anni dopo i fatti di Lanterna Azzurra

L’8 dicembre 2018 la tragedia della Lanterna Azzurra, a Corinaldo in provincia di Ancona, ha colpito una comunità e acceso un riflettore nuovo sul complesso mondo degli adolescenti.

Il 3 giugno 2021 un inedito campus scolastico, fra sport e racconto di se stessi, ed un grande progetto di street art pubblica ambisce a dialogare con gli adolescenti su come superare gli ostacoli, fisici ed emotivi. Sempre a Corinaldo.

È “Be Your Hero“, il primo campus gratuito di soft skills per adolescenti e public street art, organizzato da Sineglossa per il Comune di Corinaldo, finanziato nel quadro di Azione ProvincEgiovani, promossa dall’UPI e finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili ed il Servizio Civile Universale – Capofila Provincia di Ancona e il patrocinio dell‘Agenzia Nazionale Giovani. L’edizione “zero” si terrà dal 3 al 6 giugno 2021.

Perché una “nuova scuola”. Perché la street art.

La scuola sta evolvendo e con essa tutto il sistema di formazione. Cresce sempre più il bisogno di fornire degli strumenti adeguati ai ragazzi per gestire questi tempi complessi. “Be Your Hero” è una nuova esperienza formativa e culturale, inedita in Italia, che guiderà 50 ragazzi tra sport e arte, in un percorso di allenamento interattivo fisico e mentale per una libera interpretazione di loro stessi. Il progetto si sviluppa infatti attraverso due attività parallele e complementari: “Campus” e “The Spot”.

L’obiettivo di “Campus”, la prima summer school di soft skills dedicata agli adolescenti in Italia, è appunto quello di guidare i ragazzi dai 14 ai 19 anni nel prendere coscienza di quanto le loro capacità individuali contino, di come ogni sfida contempli “sconfitte”, ostacoli e fallimenti che possono essere superati e metabolizzati attingendo alla propria forza interiore e alla propria identità.

“The Spot” invece esploderà i concetti di sicurezza e responsabilità attraverso la realizzazione di opere d’arte urbane con il coinvolgimento di artisti internazionali sotto la direzione degli artisti Biancoshock, Rub Kandy e Federico Bomba.

Tra ADD e dialogo, per scoprire i propri super poteri

Quali sono le materie di questa nuova scuola? Sport e racconto di se stessi. “Campus” si svilupperà su due “materie” apparentemente distanti ma straordinariamente collegate. In primo luogo l’Add (Art du Dèplacement), la disciplina, nobilitazione del più noto parkour, che consiste nell’eseguire un percorso naturale o urbano superando qualsiasi genere di ostacolo attraverso corsa, salti, equilibrio, arrampicate, con la maggiore efficienza e semplicità di movimento possibile, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante.

Responsabile dell’allenamento fisico sarà Laurent Piemontesi, trainer internazionale, consulente ed allenatore per il Cirque du Soleil. Fondatore degli Yamakasi e ora responsabile della prima scuola “indoor” di ADD in Italia.

In secondo luogo il dialogo. Strumento con cui la sociologa, formatrice certificata e scrittrice Alessia Tripaldi, ideatrice della metodologia “Archetipi & Soft Skills” guiderà i ragazzi in percorso di scoperta dei propri “Super poteri”.

Angelo, guerriero, esploratrice o saggia?

A guidare i ragazzi nel loro percorso di crescita saranno 4 veri e propri traguardi da raggiungere, raffigurati in 4 archetipi: l’Angelo Custode, con cui sviluppare la propria empatia, l’Esploratrice, legato alla curiosità, il Guerriero, collegato alla propria forza interiore e la Saggia, definito dalla sua consapevolezza. Quattro soft skills che i giovani “studenti” apprenderanno e svilupperanno durante il percorso formativo.

L’arte, la collaborazione, la responsabilità. The Spot

Accanto alla scuola di competenze, il progetto mette in campo anche l’arte contemporanea. “The Spot” è un festival a tutti gli effetti in cui artisti internazionali realizzeranno opere sul concetto di sicurezza e responsabilità, sostenuto dalla Regione Marche – Assessorato Beni e attività Culturali. Le opere, scelte da un comitato scientifico diretto dagli artisti Biancoshock, Rub Kandy e Federico Bomba, verranno realizzate ogni anno in tre grandi billboards posizionate all’esterno nuovo palazzetto dello sport di Corinaldo.

Parola chiave di tutti gli interventi sarà Collaborazione, declinata in tutti i suoi significati: lavorare assieme (coworking), insegnare, (workshop), scambiare esperienze (sharing), essere aperti al contesto (open). I direttori artistici creeranno di volta in volta gruppi di lavoro interdisciplinari, facilitando la creazione di opere esemplari dal punto di vista estetico e didattico.

I trainer inoltre terranno ogni anno un workshop di poster art, che avrà l’obiettivo di coinvolgere i ragazzi e raccontare il “Campus”. Ad inaugurare “The Spot” saranno proprio gli artisti  Biancoshock e Rub Kandy con una loro prima installazione.

L’edizione Zero

“Be Your Hero” parte da come edizione sperimentale dal 3 al 6 giugno 2021, grazie alla disponibilità e al coinvolgimento di 4 istituti scolastici della provincia di Ancona: Istituto di Istruzione Superiore Savoia Benincasa di Ancona, l’Istituto Corinaldesi di Senigallia, il Liceo Scientifico Medi di Senigallia e il Liceo Perticari di Senigallia. Una prima esperienza, a numero chiuso e contingentata alle norme anti contagio per il contenimento della Pandemia, che anticipa la prima edizione aperta a tutti i ragazzi di Italia in programma per settembre 2021.

FORM per iscriversi alla newsletter del progetto: http://eepurl.com/hvrWCv

NewsLetter

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle iniziative del mondo ANG