Al via il seminario di Torino inaugurato dal Sottosegretario alla Gioventù

Archivio notizie
UTILITÀ

Mercoledì 11 e giovedi 12 giugno si terrà a Torino il quarto Seminario Interregionale di formazione sul nuovo Programma Erasmus+, nello specifico sul capitolo GIOVENTU’ gestito in Italia dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

L’Agenzia accoglierà a Torino 130 partecipanti provenienti dal Nord Italia al fine di presentare loro le modalità di partecipazione e accesso al Programma per fruire delle opportunità messe a disposizione dall’Europa.

L’iniziativa sarà articolata nella presentazione generale di tutti i capitoli del Programma Erasmus+ (Istruzione, Formazione, Gioventù e Sport) e in specifici gruppi di lavoro sulle tre Key Actions: Mobilità degli individui, Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi, Politiche per Riformare.

Ad accogliere i partecipanti il Direttore Generale Giacomo D’Arrigo,: “Un quarto appuntamento dedicato ai giovani per dar loro la possibilità di confrontarsi direttamente con le Istituzioni ed acquisire le informazioni necessarie per scrivere progetti di qualità al fine di partecipare al nuovo programma Europeo Erasmus+” dichiara il Direttore D’Arrigo.

Novità di questo seminario è l’inserimento, nel programma delle attività,  di uno specifico intervento su Garanzia Giovani, che verrà divulgato anche attraverso appositi corner informativi suddivisi per Regioni; è infatti fondamentale in questa fase garantire la massima diffusione dell’iniziativa per garantire a tutti i giovani, che non sono impegnati in un'attività lavorativa né inseriti in un percorso scolastico o formativo, la possibilità di accedere a questa fondamentale occasione, dando il nostro contributo concreto in tema di lotta alla disoccupazione giovanile.”

Ad inaugurare i lavori della due giorni torinese ci sarà il Sottosegretario alla Gioventù, On.  Luigi Bobba, che dichiara: “In un momento in cui i dati sull’occupazione giovanile ci allarmano ulteriormente e, certamente, ci preoccupano,  è doverosa un’azione sempre più incisiva che accompagni i giovani nel difficile percorso della ricerca di un lavoro. Si tratta della “coda” di una crisi che affonda le proprie radici nel tempo e che vede il Ministero del Lavoro più che mai impegnato ad offrire ai giovani un ventaglio di opportunità che possa favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro.  Il programma Garanzia Giovani, che ha preso l’avvio il 1° maggio scorso, prevede l’investimento di 1,5 miliardi di euro e l’impegno di Stato e Regioni per offrire ai giovani dai 15 ai 29 anni che non studiano e non lavorano (Neet), un percorso personalizzato di formazione o un'opportunità lavorativa. Più di 70.000 giovani di tutta Italia si sono già iscritti al portale e 9 protocolli di intesa sono stati firmati dal Ministro del Lavoro Poletti con le principali associazioni datoriali, volti  a sostenere  percorsi condivisi di orientamento e di alternanza scuola-lavoro e università-lavoro ovvero azioni in materia di tirocini, apprendistato, orientamento e altre azioni finalizzate a facilitare l'accesso degli studenti agli strumenti di orientamento professionale e inserimento lavorativo. Vogliamo rafforzare i Centri per l’impiego perché diventino finalmente un vero punti di incontro fra domanda e offerta di lavoro. Il programma Erasmus Plus con i suoi percorsi formativi, di educazione non formale e scambi culturali fra giovani europei rafforza il bagaglio di esperienze e prepara le nuove generazioni a proporsi ad un mercato del lavoro europeo e, quindi, diversificato”.

Previsti infine gli interventi del Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, Calogero Mauceri, e del Sindaco di Torino, Piero Fassino.

Programma della mattinata consultabile sul sito Ang.

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE