Gioventù italiana, una Garanzia per l’Europa

Archivio notizie
UTILITÀ

L’evento

Nell’ambito del Semestre Europeo di Presidenza Italiana l’Agenzia Nazionale per i Giovani organizza un appuntamento che chiama a raccolta giovani, associazioni, enti locali e gruppi informali di tutta Italia per dare spazio e voce alle loro idee.

Al fine di puntare i riflettori sull’importanza del ruolo attivo dei giovani, sulle sinergie tra territori e sull’educazione non formale, e più in generale sugli obiettivi che il nuovo Programma Europeo Erasmus+ si prefigge, abbiamo deciso, per la prima volta, di animare il Tempio di Adriano con un laboratorio di idee che Vi darà la possibilità di sperimentarvi nell’ambito della progettazione nello specifico di Erasmus+:Gioventù.

Gli obiettivi

Tra gli obiettivi principali del laboratorio vi è quello stimolare lo scambio di idee, buone prassi e sinergie tra le nuove generazioni, il territorio e le istituzioni.

Chi può partecipare

Per questi motivi l’iniziativa si rivolge a:

- giovani fra i 13 e i 30 anni da tutta Italia interessati a partecipare ad Erasmus+:Gioventù in Azione;

- rappresentanti di organizzazioni ed enti locali (anche di età superiore ai 30 anni) che operano nel settore della gioventù.

Per  un totale massimo di 150 partecipanti.

Modalità di svolgimento

La grande novità dell’attività consiste nella costituzione dei gruppi di lavoro tra partecipanti che avverrà molto tempo prima dell’iniziativa di novembre e sarà basata su temi, azioni ed attività che sceglierete tramite lo specifico form che trovate in calce. I gruppi di lavoro saranno quindi costituiti da partecipanti provenienti da zone differenti d’Italia ed anche con diverse esperienze pregresse. I partecipanti quindi lavoreranno a distanza, supportati da facilitatori individuati dall’Ang e seguendo linee guida ad hoc, per la costruzione dell’idea progettuale che ogni gruppo presenterà a Roma il 5 e 6 novembre di fronte ad una giuria.

L’iniziativa si articola quindi in due step:

  1. lavoro di elaborazione di idee progettuali, condotto in gruppi di lavoro a distanza, nel periodo che va da metà settembre a fine ottobre;
  2. presentazione delle idee progettuali dei vari gruppi a Roma, all’evento del 5 e 6 novembre, alla presenza di una giuria che sceglierà la migliore idea.

 Tematiche di lavoro

 Le tematiche sulle quali si articoleranno i gruppi di lavoro sono: 

  • Il riconoscimento del ruolo dell’educazione non formale nel percorso di apprendimento lungo l'arco della vita
  • La mobilità individuale e di gruppo come strumento di acquisizione di competenze che possono migliorare l'occupabilità dei giovani ed il loro ingresso nel mondo del lavoro
  • Il dialogo strutturato per promuovere l’incontro  tra giovani e decisori politici
  • Il ruolo ruolo dello Youth Worker a supporto dei NEET
  • L’innovazione digitale
  • La cittadinanza europea: come i giovani possono contribuire alla costruzione dell’Europa
  • L’inclusione di giovani con minori opportunità

Bozza di programma 5-6 novembre 

Il 5 e 6 novembre i partecipanti si ritroveranno e si conosceranno personalmente a Roma, presso il Tempio di Adriano.
Il 5 novembre, alla presenza del Direttore Generale dell’Ang e di rappresentanti di altri organi istituzionali, si traccerà un primo bilancio su Erasmus+ ed altre attività intraprese dall’Agenzia e si parlerà anche di Garanzia Giovani. A seguire il 6 novembre saranno allestiti singoli spazi di presentazione dell’idee progettuali dei vari gruppi di lavoro, che saranno valutate da una giuria di personaggi di rilievo ed istituzionali.

La restituzione dei lavori dei partecipanti offrirà agli stessi un’opportunità di visibilità ed occasione di rete e sarà anche il momento per far sentire la voce delle nuove generazioni di fronte ad interlocutori istituzionali.
Inoltre, la due giorni romana sarà un’occasione per conoscere più da vicino l’Agenzia ed approfondire le modalità di partecipazione ad Erasmus+ settore Gioventù.

Informazioni per la partecipazione

L’Agenzia Nazionale per i Giovani assicurerà il vitto e l’alloggio ai partecipanti, ad esclusione di quanti provengano da Roma e provincia. Rimborserà i costi di viaggio fino ad un massimo di 150 euro, a seguito della presentazione del modulo del rimborso spese di viaggio e l'evidenza della spesa sostenuta.

Per aderire compila la seguente form entro il 10 settembre: form di adesione.

Ti invitiamo a riempire ogni campo al fine di aiutarci nella composizione dei gruppi di lavoro.

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE