Richiesta sollecito per richiesta visto volontario Erasmus+/Servizio Volontario Europeo

SVE
UTILITÀ

Per gli arrivi in Italia previsti ENTRO SETTEMBRE 2018

Si sollecitano tutti i promotori italiani (siano essi beneficiari di progetti approvati dall’Agenzia Nazionale Italiana o partner di progetti approvati dall’Agenzia Esecutiva o da altre Agenzie Nazionali) che dovranno ospitare volontari Erasmus+/SVE provenienti da Paesi non appartenenti all’UE (inclusi i volontari SVE provenienti da Turchia e Croazia), a trasmettere al più presto all’ANG la propria richiesta di lettera di supporto al visto di ingresso in Italia allegando il modulo dati visa completo con tutti i dati richiesti.

Il modulo è disponibile al link http://www.erasmusplus.it/giovani/servizio-volontario-europeo-sve/ (sezione Supporto alle richieste di visto), dove sono riportate anche le istruzioni da seguire per le richieste di visto di ingresso in Italia dei Volontari SVE.

Il presente sollecito è rivolto in particolare a quei promotori che ospiteranno volontari Erasmus+/SVE il cui inizio di attività è previsto a luglio/agosto/settembre: ciò consentirà a tutti gli enti coinvolti (ANG e Consolati/Ambasciate d’Italia all’estero) di istruire la pratica nei tempi adeguati per permettere l’arrivo dei volontari in Italia per l’inizio delle attività stesse.

La richiesta all’ANG italiana dovrà essere inviata agli indirizzi di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e dovrà essere corredata dell’apposito modulo Dati visa volontari completo di tutti i dati richiesti.

Si ricorda, inoltre, che l’ANG invierà la lettera di supporto alla richiesta di visto di ingresso in Italia direttamente all’Ambasciata o Consolato d’Italia all’estero; contestualmente, l’ANG invierà all’ente che ha fatto richiesta una mail di avvenuto invio della lettera di supporto.

Senza la lettera di supporto da parte di ANG, l’Ambasciata o Consolato d’Itali all’estero non potrà rilasciare il visto “volontariato” (con eventuali blocchi/ritardi nel rilascio del visto e/o rilascio di visto non corrispondente e, conseguentemente anche aumento dei relativi costi legati al visto).

NB: Per i progetti approvati dall’Agenzia Esecutiva, oltre al modulo sopra indicato, la richiesta deve essere corredata anche della copia della lettera di approvazione o dell’Accordo di Sovvenzione recanti le date di eleggibilità del progetto.

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE